Aperitivo di tendenza: Fish sandwich e Old Fashioned

19.06.17
Dalla rubrica "A MODO MIO" del numero 5 del nostro magazine Meson's News.


FISH SANDWICH

Ingredienti per 1 tramezzino

2 fette di pane nero per sandwich di grande formato (almeno 12 x 12 cm di lato)
40-50 gr di salmone affumicato già affettato
2 cucchiaini di confettura di ribes o mirtilli rossi (è necessario che sia di sapore sufficientemente acido)
1 cucchiaio di formaggio spalmabile (tipo Philadelphia)
1 cucchiaio di mascarpone
1 cucchiaino di bacche rosa disidratate, sbriciolate con le mani
4-5 steli di erba cipollina, affettati sottilmente
2 ravanelli lavati, asciugati e affettati sottilmente aiutandosi con una mandolina o con un coltello
2 ciuffetti di insalata novella o foglie di rucola   

Procedimento

Preparare la cream-cheese mescolando il formaggio spalmabile con il mascarpone e le bacche rosa. Stendere le fette di pane e spalmarvi prima la confettura di ribes, poi la cream-cheese. Spolverare con l’erba cipollina, poi con i ravanelli affettati (asciugati tra due fogli di carta assorbente, nel caso siano troppo umidi) e infine con i ciuffi di insalata o rucola. 
Adagiare sopra una sola fetta di pane le fette di salmone affumicato, evitando di farle debordare, chiudere il sandwich e rifilare i lati con le croste esterne. Tagliare in diagonale il sandwich con un movimento deciso del coltello, ottenendo la classica forma triangolare del tramezzino.
Se amate lo Scotch Whisky, vi consiglio di spennellare con qualche goccia di Scotch le fette di salmone affumicato un attimo prima di adagiarle sul sandwich: il sapore che sprigionerà in bocca, sarà libidinoso.

Non sono propenso a promuovere cibi veloci e di rapida esecuzione come questo sandwich, poiché da sempre combatto con questa deleteria tendenza a voler proporre ricette sempre più veloci, giustificate dall’attuale dogma secondo il quale “la gente non ha tempo”. Questa è una spudorata menzogna: le persone hanno solitamente tempo in abbondanza, semplicemente andrebbe rivisto come impiegarlo. Se una persona non comprende il valore del tempo speso per nutrire se stesso e le persone alla sua tavola, invece che spenderlo guardando la televisione o mandando messaggini con smiles ed emoticon, penso meriti di alimentarsi di surgelati precotti e junk food. Se non si comprende che è meglio vivere pienamente la propria vita invece che quella degli altri, i già numerosi e variegati disturbi alimentari non potranno che aumentare. 
Certamente questo sandwich, come ogni altro sapiente impiego della qualità e dell’amore in breve, non può sostituirsi sempre ad un pasto vissuto nella calma e nell’amorevole lentezza, ma può rappresentare una valevole eccezione per quelle volte in cui davvero non si abbia il tempo di dedicarsi ad una quieta mensa conviviale.

OLD FASHIONED (LEMON & SMOKE TWIST)

Ingredienti per 1 cocktail

6 cl di Rye o Bourbon Whisky
0,5 cl di Scotch Whisky, fortemente torbato
2 dashes di Angostura Bitter
2 dashes di Lemon Bitter
una zolletta di zucchero
una spruzzatina di soda
una scorza di limone
una fetta a mezza luna d’arancia
una ciliegina al maraschino (facoltativa)

Procedimento

Riempire un bicchiere Tumbler basso di ghiaccio a cubi. Nel caso ne disponiate, meglio usare un solo blocco di ghiaccio e vuotarvi lo Scotch Whisky.  Fare qualche evoluzione con lo stirer e lasciare il bicchiere da parte, in modo che il ghiaccio si profumi con lo Scotch. 
In un altro bicchiere Tumbler basso porre lo zucchero, aggiungere i Bitter e la soda e, dopo aver rotto la zolletta con l’aiuto dello stirer, roteare il bicchiere per sporcare con questo composto tutta la superficie interna del bicchiere. 
Aggiungere il Rye o Bourbon Whisky, del ghiaccio a cubi e, con l’aiuto dello stirer, mescolare con cura: tanto muovendolo dal basso verso l’alto in un movimento continuo, quanto con le classiche evoluzioni, in modo da sciogliere bene lo zucchero e, al tempo stesso, raffreddare bene il cocktail. Gettare lo Scotch dal bicchiere raffreddato e vuotarvi al suo interno l’Old Fashioned realizzato nell’altro bicchiere, filtrandolo attraverso lo strainer. Decorare con la scorza di limone, la fetta d’arancia e (se c’è) la ciliegia al maraschino.  

Si consiglia di servire l’Old Fashioned con uno stecco di legno all’interno, con il quale tenere mescolato il cocktail, affinché lo zucchero non si depositi sul fondo.
Non c’è un momento specifico della giornata per gustarsi l’Old Fashioned, in quanto questo meraviglioso cocktail è perfetto per qualsiasi occasione. Imparate a prendervi il tempo necessario per realizzare il vostro Old Fashioned e vedrete che la vita vi sembrerà molto più facile… tanto più facile da attaccare senza problemi bottone con un’altra persona, senza doverle chiedere l’amicizia su Facebook.   

Album: “Mirage” Autore: Romano Mussolini Registrato nel 1973 a Milano per la Pdu Musicisti: R. Mussolini, piano Fender; P. Montanari, basso; R. Spizzichino, batteria; G. Masetti, sax; E. Soana, tromba; T. De Piscopo, percussioni.

Musicisti di casa nostra che raccontano l’evoluzione dalle forme jazz a quelle più moderne della fusion; chiare note latine e funky con assonanze al Davis elettrico, senza tralasciare i tratti distintivi dello stile compositivo e pianistico di Romano Mussolini: poetico e pittoresco. Questa volta con le sonorità magnetiche del Fender Rhodes.